Chelsea, 6-0 alla Fiorentina! Le viola out agli ottavi

31 ottobre 2018 – Milano

Getty

Getty

‘); }

Niente da fare, ancora meno da dire. Dopo la Juventus nei sedicesimi, è fuori dalla Champions League femminile anche la Fiorentina. Alle viola, fatali gli ottavi e la doppia sfida contro il Chelsea: dopo lo 0-1 dell’andata, le inglesi hanno stravinto (6-0) anche al Franchi, davanti a 3.000 persone. Fallisce, quindi, il tentativo di una squadra italiana di tornare tra le prime otto d’Europa: l’ultima a riuscirci (nel 2016) fu il Brescia guidato dall’attuale c.t. azzurro Milena Bertolini.

superiori — Anche a Londra, due settimane fa, la superiorità del Chelsea – campione d’Inghilterra in carica e vincitore della FA Cup, nella finale contro l’Arsenal a Wembley c’erano 45mila persone – era stata schiacciante, ma le grandi parate di Stephanie Ohrstrom, portiere svedese della Fiorentina, avevano tenuto in piedi le speranze di rimonta. Ma è bastato un tempo, al Chelsea, per farle crollare, nonostante l’assenza nell’undici titolare della svizzera Ramona Bachmann: vantaggio al 24′ con Spence, con un destro all’incrocio dei pali, raddoppio al 38′ con Kirby, che di sinistro ha superato Ohrstrom in uscita. Per il Chelsea, nel primo tempo, anche una traversa e un palo di Cuthbert e una traversa di Carney, autrice del gol decisivo all’andata.


goleada — Dopo un avvio di secondo tempo incoraggiante, il Chelsea ha segnato il 3-0 al 53′ su rigore concesso per fallo di Philtjens sulla neoentrata Bachmann. Dal dischetto, Kirby ha segnato la sua personale doppietta. Poco dopo, il poker di Cuthbert, seguito dalle reti ancora di Kirby (tripletta) e di Bachmann. Il Chelsea ha chiuso in dieci per l’espulsione di Bright. La Fiorentina, invece, ha chiuso tra gli applausi: il Chelsea, però, è ancora troppo forte.

 Marco Calabresi 

© riproduzione riservata

Serie A: Milan Genoa 1-1 DIRETTA LIVE e FOTO

Milan Genoa 1-1 DIRETTA LIVE

GOL e MOMENTI CLOU

Milan-Genoa 1-1 Al 55′ Kouame pareggia per gli ospiti con un tiro deviato in rete da Romagnoli

Milan-Genoa 1-0 Al 4′ rossoneri subito in vantaggio con Suso

LE FORMAZIONI
Nel recupero contro il Genoa Gattuso lancia il Milan con la difesa a tre, con Musacchio, Romagnoli, Rodriguez, e un centrocampo inedito, per via del forfait di Biglia, che nella rifinitura di questa mattina ha rimediato un infortunio muscolare al polpaccio destro, come fa sapere il club rossonero. A al posto dell’argentino giocherà Bakayoko, nella mediana a quattro con Suso, Kessie e Laxalt, mentre Calhanoglu dovrebbe giocare da trequartista alle spalle della coppia d’attacco Cutrone-Higuain. Nel 3-5-2 del Genoa, Juric ha scelto Kouamé come partner d’attacco per Piatek.
   

Solari, buona la prima Real Poker al Melilla in coppa

31 ottobre 2018 – Milano

Karim Benzema festeggiato dai compagni dopo il vantaggio del Real. Afp

Karim Benzema festeggiato dai compagni dopo il vantaggio del Real. Afp

‘); }

Melilla è un’enclave spagnola sulla costa del Marocco. Un luogo dove tensioni e rivendicazioni la fanno da padrone, ma al tempo stesso una terra che richiama alla mente i giorni della Reconquista. Lo stadio Alvarez Claro, che ha necessitato l’installazione di tribune provvisorie per l’occasione (senza contare il sold out sui terrazzi delle case limitrofe), è un purgatorio dantesco per il Real Madrid tri-campione d’Europa in carica, alla ricerca di se stesso dopo il 5-1 incassato nel Clasico. Comincia da qui, sotto il diluvio e su un prato sconnesso, l’avventura di Santiago Solari sulla panchina dei blancos, nella gara d’andata dei sedicesimi di finale di Coppa del Re. Un esordio sicuramente non proibitivo, contro un avversario che occupa il secondo posto del Gruppo VI della Segunda B, la terza divisione spagnola.

brividi e turnover — Solari sceglie il 4-2-3-1 e vara un Real Madrid infarcito di rincalzi. I ragazzi di Luis Miguel Carrion, applauditi anche quando spazzano il pallone in tribuna, spaventano la Casa Blanca in due occasioni: Igor Martinez, un passato da 13 presenze in Liga con l’Athletic Bilbao, si presenta due volte a tu per tu con Keylor Navas, all’alba e al tramonto del primo tempo. Le gambe tremano, le due conclusioni finiscono sul fondo, ma fotografano l’inquietante precarietà della difesa madridista.


pratica chiusa — In mezzo ai due brividi, il Real chiude la pratica: la sblocca Benzema al 28’, colpendo nel deserto dell’area del Melilla su assist dalla destra di Odriozola. Raddoppia in chiusura di primo tempo Asensio, con un bel sinistro di prima su invito di un Vinicius propositivo ma molto fumoso e anche sfortunato quando scuote la traversa in un secondo tempo nel quale Solari può concedersi ulteriore turnover in vista del match contro il Valladolid. Nel finale, Odriozola arrotonda in mischia prima del poker nel recupero di Gonzalez che mette in ghiaccio la qualificazione agli ottavi, in attesa del ritorno al Bernabeu in programma per il 5 dicembre. Chissà se Solari, o chi per lui, sarà riuscito nel frattempo a ritrovare l’identità perduta di questo Real.

 Filippo Ferraioli 

© riproduzione riservata

Per Alitalia tre offerte da Fs, Delta e Easyjet

I Commissari Straordinari di Alitalia hanno ricevuto due offerte vincolanti e una manifestazione di interesse non vincolante. Lo si legge in una nota della compagnia. Nei prossimi giorni, i commissari provvederanno a esaminare in dettaglio la documentazione ricevuta e successivamente – conclude la nota – a trasmettere le proprie determinazioni al Ministero dello Sviluppo Economico.

Fs ha presentato un’offerta vincolante per Alitalia per l’acquisto dei rami d’azienda delle società Alitalia-Sai e Alitalia Cityliner. Lo si apprende da fonti vicine all’operazione. L’offerta, spiegano le stesse fonti, stabilisce che venga fatto un piano industriale nel corso di una ‘confirmatory due diligence’, condizione essenziale dell’operazione per individuare soggetti privati e istituzionali interessati. Contemporaneamente Fs si riserva di costituire una società anche con la compartecipazione di un primario vettore aereo.

Oggi scadono i tempi per la presentazione delle offerte. Luigi Di Maio annuncia “un grande cambiamento, si rispettano i tempi. Fs è uno dei soggetti che ha presentato offerte, ora si aprono le buste’. Sul destino dell’ex compagnia di bandiera interviene anche Giovanni Tria: “le Fs sono indipendenti, il cda valuta autonomamente”.

Anche la low cost inglese EasyJet ha ribadito oggi “la propria manifestazione di interesse per una Alitalia ristrutturata“. “Tale manifestazione di interesse – ha specificato la compagnia – in linea con i termini del processo di vendita avviato dal nuovo governo, è coerente con l’attuale strategia di EasyJet per l’Italia”, aggiunge.

“Data la natura del processo, il contenuto della manifestazione di interesse è soggetto a vincoli di riservatezza”, spiega la compagnia inglese, aggiungendo che “in questa fase non vi è certezza che l’operazione sarà finalizzata ed EasyJet fornirà ulteriori aggiornamenti se e quando lo riterrà opportuno”.Oggi scadono i tempi per la presentazione delle offerte. Luigi Di Maio annuncia “un grande cambiamento, si rispettano i tempi. Fs è uno dei soggetti che ha presentato offerte, ora si aprono le buste’. Sul destino dell’ex compagnia di bandiera interviene anche Giovanni Tria: “le Fs sono indipendenti, il cda valuta autonomamente“.

E’ di Delta la terza offerta vincolante arrivata per la procedura vendita di Alitalia. Lo si apprende da fonti vicine al dossier.

Alitalia e sindacati hanno raggiunto l’accordo sulla proroga della cassa integrazione straordinaria appena scaduta. La richiesta iniziale dell’azienda di nuova cassa per 1.570 lavoratori è stata ridotta di 210 unità a 1.360 (90 comandanti, 60 piloti, 380 assistenti di volo, 830 dipendenti del personale di terra). La nuova cassa è prorogata fino al 23 marzo 2019. 

Alitalia: arrivate offerte da Fs, EasyJet e Delta

    Alla scadenza del termine per le offerte, i Commissari straordinari di Alitalia hanno ricevuto due offerte vincolanti e una manifestazione di interesse non vincolante. Lo si legge in una nota della compagnia. Nei prossimi giorni, i commissari provvederanno a esaminare in dettaglio la documentazione ricevuta e successivamente – conclude la nota – a trasmettere le proprie determinazioni al ministero dello Sviluppo economico.

    Fs ha presentato un’offerta vincolante per l’acquisto dei rami d’azienda delle società Alitalia-Sai e Alitalia Cityliner. L’offerta stabilisce che venga fatto un piano industriale nel corso di una ‘confirmatory due diligence’, condizione essenziale dell’operazione per individuare soggetti privati e istituzionali interessati. Contemporaneamente Fs si riserva di costituire una società anche con la compartecipazione di un primario vettore aereo.

    La low cost inglese EasyJet ha ribadito “la propria manifestazione di interesse per un’Alitalia ristrutturata”. Tale manifestazione di interesse, “in linea con i termini del processo di vendita avviato dal nuovo Governo, è coerente con l’attuale strategia di EasyJet per l’Italia”, afferma la compagnia in una nota.

    E’ di Delta l’altra offerta vincolante arrivata per la procedura di vendita di Alitalia.

   

La Salernitana vola Livorno battuto 3-1

31 ottobre 2018 – Milano

L’esultanza della Salernitana. LaPresse

L’esultanza della Salernitana. LaPresse

‘); }

In Serie B si chiude la decima giornata di campionato con due posticipi. Apre il mercoledì del campionato cadetto Salernitana-Livorno. Prosegue l’ottimo momento di forma degli uomini di Colantuono che non perdono da cinque partite. Un 3-1 che porta la firma di Bocalon (doppietta), ormai bomber dei granata. Alle 21 Lecce-Crotone.

salernitana-livorno 3-1 — Allo Stadio Arechi, sono i padroni di casa e tenere il pallino del gioco e alla mezzora si portano in vantaggio. Di Gennaro batte un calcio d’angolo tagliato, la difesa del Livorno e Bocalon, da rapace d’area qual è, si fa trovare prontissimo e insacca col ginocchio: l’ex Alessandria firma il suo terzo gol in campionato, il primo di fronte al pubblico granata. La pressione della Salernitana non tende a diminuire e al 41’ è Jallow ad andare vicino al 2-0 con un tiro a giro dalla sinistra che finisce di poco a lato. Raddoppio che arriva al 60’ con una splendida punizione, stile Drogba e David Luiz, di capitan Pucino. Il Livorno reagisce e al 75’ riapre la partita: da calcio d’angolo, stacco poderoso e colpo di testa preciso di M. Di Gennaro che rimette in gioco i suoi. La Salernitana però non ci sta e, dopo tre occasioni sventate da Mazzoni, ristabilisce le distanze all’87’ ancora con Bocalon e ancora da corner. I granata salgono così al terzo posto in classifica con 17 punti, a pari merito con il Verona. Resta invece bollente la situazione del Livorno di Lucarelli, all’ultimo posto insieme al Carpi con 5 punti.


 Gasport 

© riproduzione riservata

Alvarez, la mia Lisbeth nell’era #MeToo

LOS ANGELES – Esce il 31 ottobre nelle sale cinematografiche italiane Millennium – Quello che non uccide, il sequel di Millennium – Uomini che odiano le donne (2011) diretto dal regista uruguaiano Fede Alvarez (La Casa, Man in the Dark), adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo scritto da David Lagercrantz, séguito della saga Millennium di Stieg Larsson presentato alla Festa di Roma. A interpretare la protagonista, Lisbeth Salander, una giovane hacker investigatrice dal carattere riservato e sotto interdizione legale – non c’è più Rooney Mara ma Claire Foy.

L’attrice britannica è all’apice della sua carriera. Dopo lo straordinario successo ottenuto con la serie tv The Crown, in cui ha interpretato la Regina Elisabetta II e grazie al quale si è aggiudicata un Golden Globe (2017) e un Emmy Award (2018), di recente la Foy è stata scelta anche dal regista premio Oscar Damien Chazelle per affiancare Ryan Gosling nella sua ultima pellicola, Il Primo Uomo. “È straordinaria – rivela Fede Alvarez – Un regista se ne accorge subito, appena accende la spia rossa della telecamera. È quella sensazione che provi solo quando ti rendi conto che il personaggio che avevi in mente ora è lì davanti ai tuoi occhi, in carne e ossa”. Quella della Foy (e di Alvarez) è una versione del tutto nuova della Lisbeth Salander che abbiamo imparato a conoscere. Parola del regista, che spiega: “Non abbiamo dato molto peso al suo look: vestiti, trucco, ha solo un paio di piercing mentre prima ne aveva centinaia. E poi non volevo renderla sexy e bellissima a tutti i costi come spesso accade in quei film in cui ci sono delle super eroine. Non sono per la bellezza ovunque, che paradossalmente è il contrario di quello che si cerca a Hollywood”.

La Salander è per la prima volta la vera protagonista della storia. “Questo film è il primo incentrato esclusivamente su di lei – prosegue Alvarez – Racconta la sua storia e le sue esperienze di vita attraverso i suoi occhi. Finalmente possiamo conoscerla meglio. Perché piace così tanto? Perché è forte, tanto da non scendere mai a compromessi. Cerchiamo di comprenderla a fondo ma è sfuggente, che è un po’ la storia di tutte le ragazze delle quali mi sono innamorato da ragazzino. Non conosciamo i suoi segreti e le sue vergogne ed è questo quello che più ci affascina di lei”. Insomma, il profilo perfetto della donna post #MeToo e Time’s Up. “Lo scandalo è scoppiato mentre eravamo ancora al lavoro sul film – rivela il regista – Per questo ogni giorno eravamo molto attenti alle notizie, a tutto quello che accadeva, e ovviamente ne abbiamo preso ispirazione. È sempre ottimo quando fai uscire un film su temi che sono rilevanti anche nell’attualità”. A chi lo chiama Il re dei reboot, Fede Alvarez risponde: “È sicuramente una bella etichetta da avere, credetemi, perché vuol dire che hai la possibilità di realizzare tantissimi film. Non credo però sia molto adatta a me: non sono il re, per quell’appellativo dovrei essere J.J. Abrams”.

Già in Qatar forse Mondiale a 48 squadre

“Abbiamo deciso di aumentare il numero delle squadre al Mondiale dalla fase finale del 2026: passeremo da 32 a 48. Se l’aumento può avvenire già nel 2022, in Qatar? Mi conoscete. Certo che è possibile, perché no?”. Così il presidente della Fifa, Gianni Infantino, parlando al congresso annuale dell’Afc, la Confederazione calcistica asiatica, durante il quale è stato a lungo applaudito. Il continente asiatico, alla luce di questa rivoluzione, porterebbe il numero delle proprie rappresentanti a nove squadre. “Così avrete più possibilità di partecipare – ha aggiunto il presidente della Fifa -. Stiamo discutendo con i nostri amici del Qatar. Vedremo”. Infantino ha fatto sapere che 180 delle 211 Federazioni hanno già dato il proprio sostegno alla modifica delle finaliste.
   

Esce in Italia ‘Nobel alternativo’ 2018

Sarà nelle librerie italiane dal 7 novembre ‘La vita perfida’ di Maryse Condé, vincitrice del Premio Nobel “alternativo” per la letteratura 2018. Il libro, nella traduzione dal francese di Guia Risari, esce per le Edizioni e/o.
    “La Guadalupa è un piccolo paese, importante per noi che ci siamo nati, ma ricordato solo in occasione di uragani e terremoti. Sono felice che il nostro paese sia ora conosciuto anche per altri motivi, per questo premio letterario che sono davvero orgogliosa di ricevere” ha detto la scrittrice.
    La Condé è stata insignita del New Academy Prize in Literature, il Premio Nobel “alternativo” assegnato quest’anno in mancanza del premio tradizionale, sospeso per i recenti scandali che hanno coinvolto l’Accademia di Svezia, il 12 ottobre 2018. “Condé racconta la follia postcoloniale, con i suoi scompigli e abusi, ma anche il calore e la solidarietà umana” viene sottolineato nella motivazione al premio.
   

Il futuro del Sud, la notte speciale delle eccellenze

Si intitola “Zoom In Zoom Out” e sarà una notte speciale, dalle 22 del 9 novembre alle 2 del mattino del giorno dopo, per approfondire tematiche legate al sud Italia e ai suoi protagonisti. Questo il focus: in cosa eccelliamo e cosa possiamo imparare? E qual è il miglior punto d’osservazione per rispondere a questa domanda? Dentro o fuori, vicino o lontano, volando con la mente o con i piedi ben saldi per terra?”

L’evento è il TEDxMarcianise, la location il Centro Commerciale Campania

Cos’è TED e TEDx?
TED (Technology Entertainment Design) – scrivono gli organizzatori – è un’organizzazione no profit che dal 1984 propone conferenze su diverse tematiche. TED si tiene ogni anno a Monterey, California, ogni due anni in altre città del mondo. L’idea è di diffondere prospettive su temi globali attraverso conferenze aperte dove speaker provenienti da diversi contesti possono raccontare la loro esperienza, presentare un’idea innovativa, un progetto, una testimonianza in massimo 18 minuti. L’acronimo TED con l’aggiunta di una “x”, indica gli eventi locali, organizzati in modo indipendente, che si propongono di riunire persone per condividere idee e storie nello spirito dei TED.

GLI SPEAKERS 

Antonella Diana – Storica dell’arte, specializzata in Tecnologie multimediali applicate ai beni culturali e in Didattica Museale, dal 1999 lavora presso la Direzione della Reggia di Caserta collaborando alla tutela e valorizzazione del patrimonio storico artistico, in special modo all’organizzazione e cura di mostra ed eventi. Ha pubblicato numerosi articoli su riviste nazionali e internazionali dedicando i suoi studi a ricerche archivistiche sui siti reali borbonici. In questi ultimi anni ha concentrato l’attenzione sull’audience engagement dei diversi pubblici utilizzando la tecnica del digital storytelling.

Paul Greenberg – Autore dei best seller “Four Fish”, “American Catch” e “The Omega Principle”. Collaboratore assiduo del New York Times e di molte altre pubblicazioni, Greenberg si è aggiudicato il “James Beard Award” per la scrittura e la letteratura; è membro di PEW Association per la conservazione delle specie marine e scrittore ospite al Safina Center. Il suo libro “Four Fish” è edito in Italia da Slow Food.

Giovanna Celia – Psicologa-Psicoterapeuta, PhD, nasce a Salerno ma studia a Roma, Parigi e in California. Cofondatrice della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Strategico Integrata (SCUPSIS) di Roma della quale è attualmente Presidente Scientifico oltre che didatta di dinamica di gruppo, terapeuta e supervisore. Fondatrice e Presidente della Società Italiana di Psicoterapia Integrata e Strategica – SIPIS, è socia fondatrice della World Association of Psychosocial and Cultural Genomics and Neuroscientific oriented Psychotherapy – WAPG.

Flavio Farroni – Ingegnere Meccanico, dottore di ricerca in Ingegneria dei Sistemi Meccanici con una tesi in collaborazione con Ferrari S.p.A.. CEO e co-fondatore dello spin-off accademico MegaRide, consulente tecnico accademico nell’ambito della dinamica dei veicoli stradali per numerose aziende automobilistiche e team motorsport. Docente del corso di Meccanica Applicata alle Macchine e ricercatore presso UniNa. Premiato nel 2015 al Tire Technology Expo di Hannover come ‘Young Scientist of the Year’ e nel 2018 dal MIT Technology Review tra I 10 Innovatori Italiani under 35.

Alessio Carciofi – Senior Digital Marketing per le principali aziende italiane, riconosciuto nel campo della formazione e accreditato in università, master ed eventi come speaker ed esperto di riferimento. Nel 2015 fonda la prima realtà italiana di ricerca, consulenza e formazione specializzata in abitudini digitali performanti. Attraverso la metodologia Digital Felix permette al management di ridurre le distrazioni e aumentare la produttività, attraverso percorsi di gestione dell’attenzione, dell’energia e del tempo. Ricercatore sugli impatti emotivi tra l’uomo e il digitale, ha scritto due libri sul tema. 

Semsa Denizsel – Definita la Alice Water della Turchia per il suo attaccamento alla terra, ai suoi prodotti di qualità e ad una agricoltura sostenibile. Il suo ristorante a Istanbul è stato un centro di continua ricerca e di divulgazione di una tradizione culinaria che esce dai confini della Turchia per raccogliere quella del mare egeo. La chef cura personalmente i rapporti con i produttori e promuovere il chilometro zero e sta per aprire un nuovo ristorante con questa filosofia.

Antonio Cesare Iadarola – Industrial e strategic designer. Napoletano di origine, è ora di base a New York e ha studiato in Italia e in Inghilterra. Attualmente insegna al Beijing Institute of Technology in Cina. Con lo studio di consulenza da lui fondato lavora fra Stati Uniti e Canada, si è specializzato in design dei servizi e per l’innovazione sociale e la sua ricerca analizza pratiche emergenti per la progettazione di ambienti di lavoro collaborativo.

Giorgio Cappozzo – Giornalista e autore televisivo. Ha collaborato con il Gruppo L’Espresso e ha contribuito a fondare il settimanale Gli Altri. È stato responsabile della satira del mensile Linus. Come autore tv ha firmato, tra gli altri, gli show “Laura e Paola”, “House Party”, “Capitani Coraggiosi” e le ultime edizioni del Dopofestival di Sanremo e del Concerto del Primo Maggio.

Alexander Virgili – Coordinatore di protezione civile e componente del direttivo nazionale del Corpo Italiano di San Lazzaro, curatore in Italia della “GIRD – Giornata Internazionale per la Riduzione dei Disastri” nell’ambito della IDDR delle Nazioni Unite. Da anni impegnato sul territorio campano per promuovere una cultura della resilienza e della prevenzione dei disastri, con particolare attenzione ai giovani. Ha conseguito il Master in Istituzioni e Politiche Spaziali presso la SIOI realizzato in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Italiana, pubblicando diversi articoli sul tema del disaster management con l’ausilio di tecnologie spaziali.